home contatti progetti e opere link news
impianti a fune
ingegneria civile
architettura
progettazione d'interni
arte e liturgia
arte e liturgia
Concorso di progettazione DEISIGN2010: “Alzerò il calice della salvezza”

Gruppo di lavoro composto da arch. Andrea Ravagli (capogruppo), Don Alfredo Bianchi (liturgista) e ing. Guiduberto Galloni (esperto di architettura e design per la liturgia). Luogo: Cuneo. Committente: Diocesi di Cuneo e Fondazione S.Michele onlus. Periodo: 2010 top quality copy hublot watches uk.

Abbiamo cercato di tradurre formalmente nel calice e nella patena suggestioni estetiche e celebrative di purezza, essenzialità, semplicità e contemporaneità. Il risultato sono oggetti che mostrano nei materiali utilizzati, oro, argento e titanio (sostegno del calice) e nel disegno attualità tecnica ed artistica senza “concedersi” ad autoreferenzialità estetiche che li trasformerebbero “soltanto” in opera d’arte; perché come scrive Romano Guardini ne “Lo spirito della liturgia”: «L’estetismo, nel suo fondo, è senza pudore, mentre la vera bellezza è casta».


https://www.topreplicawatches.xyz/

Concorso di progettazione DEISIGN2010: “Alzerò il calice della salvezza”
Concorso di progettazione DEISIGN2010: “Alzerò il calice della salvezza”
Concorso di progettazione per l’adeguamento liturgico della Cattedrale di S. Lorenzo in Alba

Gruppo di lavoro composto da arch. Andrea Ravagli (capogruppo), Don rolex day-date copy uk for sale Alfredo Bianchi (liturgista), Cristina Cecchinelli (storica dell’arte), Sara Righi (artista) e ing. Guiduberto Galloni (esperto di architettura e design per la liturgia). Luogo: Alba (Cuneo). Committente: Diocesi di Alba. Periodo: 2008.

L’altare è il “centro”, è al centro della chiesa, è la chiesa. Per evidenziare, anche fisicamente, questo aspetto abbiamo ideato un arredo mobile - un arazzo appeso all’arco che delimita la zona absidale – il quale, per il tempo di svolgimento dei riti, “contiene” lo spazio celebrativo nella zona delle navate. Tale diaframma permette di condurre il fedele allo spazio liturgico inteso come visibile, funzionale, occupato, utile.
L’obiettivo è quello di affermare, simbolicamente prima che geometricamente, la centralità dell’altare nella chiesa. I materiali scelti, bronzo e pietra di Carniglia, nobilitano con la loro dignità le forme degli arredi liturgici.


https://www.dearwatches.vg/

Concorso di progettazione per l’adeguamento liturgico della Cattedrale di S. Lorenzo in Alba
Concorso di progettazione per l’adeguamento liturgico della Cattedrale di S. Lorenzo in Alba
Chiesa parrocchiale di S. Pellegrino (1974)

Collaborazione alla Progettazione architettonica (ing. Gino Galloni uk cheap rolex datejust replica watches) di arredi per la liturgia: altare, ambone, sede del presidente. Luogo: Parma. Committente: Diocesi di Parma. Periodo: 2005 - 2006.

L’edificio-chiesa, consacrato il 20 ottobre 1974, si caratterizza per un’architettura “organica” fortemente connotatata dalla sinuosità delle superfici curve e dalla forza espressiva del calcestruzzo a vista.
L’intervento ha voluto rispettare il linguaggio organico e non regolare che caratterizza l’aula. Le forme degli arredi, realizzati in marmo di Carrara, si distinguono come volumi geometrici de-costruiti ma semplici nelle loro geometrie che non si concedono a tentazioni artistiche autoreferenziali; ma si inseriscono con autonomia formale e rispetto nel contesto architettonico già ben connotato dell’aula.


https://www.yeswatch.me/

Chiesa parrocchiale di S. Pellegrino (1974)
Chiesa parrocchiale di S. Pellegrino (1974)
Chiesa parrocchiale delle SS. Stimmate di N.S.G.C. (1962 - 1970)

Collaborazione alla Progettazione architettonica (ing. Gino Galloni) di arredi per la liturgia: altare, ambone, sede del presidente e candelabro (cero pasquale), supporto per icone. Luogo swiss omega constellation knockoff online: Parma. Committente: Diocesi di Parma. Periodo: 1993 - 1994.

L’edificio-chiesa, consacrato il 29 marzo del 1970, si caratterizza per l’originale e pregevole architettura dell’aula con la caratteristica copertura piramidale, la planimetria esagonale e la struttura in acciaio in vista. L’acciaio, verniciato in nero e arricchito con elementi dorati e tessere smaltate, è anche il materiale degli arredi. Il linguaggio è dichiaratamente “moderno” e coerente con il linguaggio architettonico della chiesa. Merita una citazione la collocazione dell’ambone, che sporge in corrispondenza della scala che separa il presbiterio dall’assemblea, e la sua forte caratterizzazione formale che lo fa percepire come “luogo” della Parola.


https://www.replica-watch.nl/

Copyright © Galloni Progettazioni. Tutti i diritti riservati. P.I. 02384570343